1 Dicembre 2011 Sottosopra comunicazione

Sottosopra vince la gara Scalibor.

Un giorno di fine ottobre perdiamo 10 anni di vita scoprendo di essere in gara sul nostro prodotto di punta, Scalibor. Avversari? McCann. Bene, altri 5 anni in fumo…

Presentiamo 11 concept il giorno 11/11/11 alle ore 11,00 (troppi, certo, ma la scaramanzia paga)
Ci sono voluti mesi per deliberare la sentenza, ma alla fine il numero del mitico Meneghin porta bene. Ancora una volta portiamo a casa un risultato con la proposta fuorigara, ormai ufficialmente la nostra specialità.
E allora grazie a tutto il team Sottosopra, ai graffi creativi di Anna, alle visioni sanguinarie di Matteo, alle incoraggianti dritte di Simona, Eleonora e Luisa, alle mani di Agostino e Alessandra, ad Ardaco ma anche a On Production e a miocugginogio, a Davide che (solo) nelle musiche è il n. 1, alla flemma di Beppe sull’indagine semiologica, all’ispirazione di Laura una copy che per errore fa l’infettivologa, alla nonnazza che fulmina gli avversari, al management di MSD che prima ci ha scippato 15 anni di vita poi ce ne ha restituiti 20 credendo sempre e ancora in noi.
On air da aprile sui vostri teleschermi!

Sottosopra comunicazione

Sottosopra è prima un modo di essere. Poi un’agenzia di comunicazione, con un logo che la dice lunga sulla quadratura delle nostre campagne online e offline. Quale che sia il piano media o il budget, la nostra natura non cambia: abbiamo grovigli per la testa, sì. Ci caliamo nei panni dei clienti, contravveniamo alle abitudini, creiamo un groviglio di idee, ricaviamo un concept creativo solido e molto social. In genere coraggioso e non palloso.

Commenti?