Tik Tok per aziende nel 2021

5 Maggio 2021 Sottosopra Comunicazione

Tik Tok per aziende nel 2021

Nel 2020, gli e-commerce di beni di consumo (un settore che vale 20miliardi di euro) sono cresciuti in Italia del 24% rispetto all’anno precedente. Questo ha fatto sì che molte PMI si siano affacciate per la prima volta al mondo dell’advertisement digitale, saturando le piattaforme pubblicitarie di Instagram e Facebook e facendo salire velocemente il budget medio delle campagne sponsorizzate. Tik Tok ha recentemente lanciato la sua piattaforma di advertising, è forse questa la nuova frontiera dell’adv digitale? Tik Tok per aziende? Lo abbiamo chiesto a Federico Rognoni, Tik Tok Strategist, che ci aveva già raccontato i motivi del successo della piattaforma l’anno scorso.

Federico Rognoni | tik tok per aziende

Federico, consiglieresti ad una PMI di investire su Tik Tok?

Finché si tratta di B2C assolutamente sì! Ho visto piccoli brand fare dei numeri pazzeschi su Tik Tok. Penso all’Antico Vinaio, una focacceria fiorentina che grazie ai social ha aperto a Milano, dove ha perennemente la fila davanti.

Funziona solo con il target giovane però, giusto? Parliamo di Gen Z.

Non per forza, ormai su Tik Tok ci sono anche molti millennial! [69% under 24 e 31% over 24. N.d.R.] Al momento ad esempio sto lavorando con un concessionario di Firenze, e le macchine di sicuro non le comprano i liceali.

Serve molto contenuto però, il che fa lievitare i costi per le PMI.

Sì e no, se si è ben organizzati basta una giornata di girato per produrre contenuti per tutto il mese.

Ma quindi va bene per qualsiasi settore retail?

Finché è B2C assolutamente sì. Per le PMI B2B non consiglierei Tik Tok per aziende ma LinkedIn.

“Nel nostro Paese, nel 2019, l’audience over 35 di Tik Tok è cresciuta del 201%, mentre il tempo passato sulla piattaforma è aumentato del 75%, arrivando così a posizionarsi in settima posizione tra le properties per tempo speso (tra Netflix e Microsoft)”

Fonte.

Per quale obiettivo di comunicazione è più efficace?

Tik Tok funziona bene in termini di brand awareness all’interno di una strategia digital integrata. Qui i contenuti di qualità sono un trampolino per crescere sugli altri canali, è l’inizio del funnel. Su Tik Tok è possibile crescere molto in fretta, un video può fare anche decine di migliaia di views. Con quei numeri anche se converti poco in termini percentuali, in termini assoluti si ottengono spesso ottimi risultati.

Perché la crescita è così veloce su Tik Tok rispetto ad instagram?

Perché la sezione “Per Te” di Tik Tok è molto più centrale rispetto a “esplora” di Instagram. Su Tik Tok si passa la maggior parte del tempo nella sezione “Per Te” e questo permette di scoprire più facilmente i brand che producono contenuti.

Come funziona l’algoritmo di Tik Tok nella sezione “Per Te”?

La targettizzazione di Tik Tok è molto più efficiente rispetto a quella di Instagram. Tik Tok incrocia le preferenze dell’utente con le caratteristiche del video: il target del profilo, gli hashtag, la traccia audio, la descrizione, il tipo di contenuto pubblicato/fruito abitualmente, chi ha interagito con quel video, se è stato girato con iPhone o Android… Anche la durata della visione è importante: anche se gli utenti non mettono “mi piace”, l’algoritmo registra il tempo di visione e riproporrà contenuti simili.

E un’azienda come fa a far sì che i propri contenuti siano correttamente indicizzati dall’algoritmo?

I contenuti devono essere di qualità e il Social Media Manager deve essere abbastanza attivo sulla piattaforma per far capire all’algoritmo di cosa si occupa il brand.

ADV in-stream, content o influencer marketing?

Io consiglio sempre una strategia integrata di crescita organica e influencer marketing, perché al momento la ratio costo/visibilità su Tik Tok è veramente vantaggiosa. La visibilità è esponenzialmente più alta rispetto a quella di instagram. L’Adv puro, in-stream, lo consiglio solo a chi ha un budget piuttosto alto. E adesso c’è anche la possibilità di creare campagne lead direttamente su Tik Tok, con un form integrato!

Quindi Tik Tok per aziende è la nuova frontiera dell’adv digitale per l’Italia?

Sicuramente continuerà a crescere. Ma non disdegnerei l’adv su reddit e twitch. E l’utilizzo di Pinterest, il grande dimenticato dei social, piattaforma sottovalutata da sempre.

Però il numero totale di utenti italiani è ancora piuttosto basso rispetto ai numeri di Instagram e Facebook, secondo il report annuale di We Are Social

Vero, ma Tik Tok cresce a ritmi altissimi soprattutto tra i giovani e le statistiche di We Are Social sono sulla fascia d’età 16-64 anni. Secondo me, se considerassimo la fascia 13-35, i dati sarebbero molto diversi.

Qualche account Tik Tok di PMI particolarmente riuscito?

Oltre al già citato Antico Vinaio, anche l’account di Davide Maga e del suo negozio di video giochi è veramente ben fatto!


Se hai trovato interessante questa intervista, ti piacerà anche la chiacchierata con Davide Panza sui Podcast e i consigli di Francesco Chiappini sull’e-commerce perfetto.