Le app per viaggiare: realtà aumentata e turismo di prossimità

15 Aprile 2021
Posted in App, recent
15 Aprile 2021 Sottosopra comunicazione

Le app per viaggiare: realtà aumentata e turismo di prossimità

No, noi povevi comuni movtali non possiamo andare (ancora) da nessuna parte, non possiamo prendere un aereo, visitare mostre, non possiamo entrare nei musei, non possiamo visitare città che non siano la nostra, non possiamo fare nulla, ci imbruttiamo, ingrassiamo e borbottiamo continuamente. Ci lamentiamo anche della regione dove viviamo, come chi è liscio e vorrebbe i ricci e viceversa.
Io che sono piemontese vorrei stare in Trentino, chi sta in Trentino vorrebbe stare in una regione con il mare, i lombardi vorrebbero stare ovunque pur di non stare in Lombardia.

Ma il turismo di prossimità sarà il nostro miglior amico per un po’ e quindi ecco qui di seguito 3 app (+ 1 come bonus d incoraggiamento!) da sfruttare per poter trovare il bello e l’interessante anche vicino a casa propria perché alla fine scommettiamo che qualcosa di bello e interessante lo troviamo anche a Codogno? (ciao Luisa!)

Curiosità: L’aereo di cemento in cover faceva parte della colonia elioterapica sul Po di Palazzolo Vercellese, inaugurata nel 1939. Durante l’estate era utilizzato come doccia per i bambini. La fusoliera veniva riempita d’acqua, il sole la scaldava, passava nelle tubature poste lungo le ali e infine scendeva a doccia sui ragazzi. A seguito dell’alluvione del 2000 che devastò l’area della colonia già dismessa, venne salvato da alcuni abitanti e trasportato all’ingresso del paese a salutare chiunque entri.

App chiese a porte aperte.

Se sei piemontese o valdostano può sfruttare questa intelligente app che ti permetterà, in totale autonomia, di visitare beni ecclesiastici solitamente chiusi al pubblico. L’app funziona in modo semplice, ti devi accreditare con un documento di identità così sanno chi sei e non fai danni, acquisti un biglietto virtuale gratuito in una determinata fascia oraria, lasci la geolocalizzazione attiva e quando arrivi in prossimità del bene, tramite QR code vicino all’ingresso, sblocchi la porta e hai il bene tutto per te.
Si viene guidati alla scoperta del bene al suo interno attraverso un’installazione multimediale costituita da una narrazione storico – artistico – devozionale accompagnata da un sistema di luci mobili e di micro proiettori.

Piemonte batte Lombardia 1-0.

Loquis | Il mondo ti parla

Loquis è un’app social per dispositivi mobili che ti consente, gratuitamente, di ascoltare storie, aneddoti e curiosità legate a un territorio e, di creare uno o più canali tematici, per narrare i luoghi a te più cari. I contenuti che ascolterai e registrerai sono file audio geolocalizzati.
Bello il lavoro che ha fatto atac a Roma: la voce di Francesco Pannofino ti accompagna alla scoperta della storia di Roma, tra curiosità, scene di film, personaggi famosi, musei e locali dal tram. Ogni fermata un racconto. Puoi guardare fuori dal finestrino e scoprire quali aneddoti meravigliosi nasconde la città. Io la vorrei anche per Milano raccontata da Elio. Si può fare qualcosa?

Roma batte Milano 1-0

Tabui | Cerca il bello intorno a te

In dialetto Tabui è il cagnolino che accompagna il cercatore di tartufi nelle langhe. Questa app è il cagnolino digitale che accompagna il turista alla scoperta di quei tesori che non riusciresti a scoprire perchè fuori dalle canoniche mete turistiche.
Grazie alla geolocalizzazione, la categorizzazione delle attività e alla realtà aumentata potrai scoprire migliaia di contenuti che crescono ogni giorno grazie alla Community, e poi percorsi in bici, moto, macchina e a piedi. Punti di interesse artistici e culturali, accessibilità e inclusività.

Langhe vs resto del mondo 1-0

PackPoint | Lista da viaggio

Un’app per viaggi che praticamente prepara i bagagli al posto tuo. Un sogno, per i pigri del bagaglio come me è indispensabile. PackPoint ti aiuta a organizzare tutto il necessario da mettere in valigia in base alla durata del viaggio (per ora solo mentale), le condizioni climatiche della destinazione e le attività in programma.
Una volta preparata e organizzata la lista da viaggio puoi anche condividerla con gli amici (per ora immaginari) che verranno con te.
PackPoint organizza una checklist per i bagagli che tiene presente i seguenti aspetti:
– Viaggio d’affari o vacanza.
– Attività in programma.
– Il necessario per un viaggio internazionale. (si vabbè… sogniamo per ora!)
– Vestiti estivi.
– Vestiti invernali.
– Un ombrello se le previsioni annunciano pioggia.
– Se vuoi indossare più di una volta capi base come magliette e pantaloni.
– Se avrai accesso a servizi di lavanderia.

Nella speranza di tornare presto a viaggiare in sicurezza auguro a tutti di scoprire dietro casa qualcosa di sorprendentemente inaspettato.

Potrebbe interessarti anche

Sottosopra comunicazione

Sottosopra è prima un modo di essere. Poi un’agenzia di comunicazione, con un logo che la dice lunga sulla quadratura delle nostre campagne online e offline. Quale che sia il piano media o il budget, la nostra natura non cambia: abbiamo grovigli per la testa, sì. Ci caliamo nei panni dei clienti, contravveniamo alle abitudini, creiamo un groviglio di idee, ricaviamo un concept creativo solido e molto social. In genere coraggioso e non palloso.