Del perché in agosto ce ne andiamo.

5 Luglio 2016 Sottosopra comunicazione

Del perché in agosto ce ne andiamo.

Da quando è nata Sottosopra cerchiamo di difendere l’intero mese di vacanza in agosto, correndo il rischio di passare per egocentrici marziani o semplicemente per fancazzisti. In realtà 4 settimane sono il tempo biologico giusto per passare da uno stato di sterile emergenza lavorativa a uno stato di propositività creativa.

Per fugare ogni eventuale malinteso, abbiamo stilato i primi 5 motivi per cui 1 mese di vacanza in agosto è necessario:

  1. la prima settimana la passi a pensare a quello che non hai finito e non è vacanza
  2. l’ultima settimana non vale perché hai l’ansia da rientro
  3. la settimana di Ferragosto è una sola* ovunque tu vada
  4. ci vogliono almeno 7 giorni per abituarti a convivere 24/24h con moglie/marito
  5. chi è in ufficio in agosto fa finta di lavorare (infatti sono tutti su Facebook, anche quelli che pubblicano 2 post l’anno)

Naturalmente ci sono molti altri motivi che troverete qui e che potete suggerire anche voi.
Bye bye

*leggasi fregatura

Sottosopra comunicazione

Sottosopra è prima un modo di essere. Poi un’agenzia di comunicazione, con un logo che la dice lunga sulla quadratura delle nostre campagne online e offline. Quale che sia il piano media o il budget, la nostra natura non cambia: abbiamo grovigli per la testa, sì. Ci caliamo nei panni dei clienti, contravveniamo alle abitudini, creiamo un groviglio di idee, ricaviamo un concept creativo solido e molto social. In genere coraggioso e non palloso.

Commenti?