2 Agosto 2006

Gratis.

“Mia madre mi spiegò, allora che i mariti non nascono già pronti alla consumazione; occorre coltivarli pazientemente, arando, sarchiando, fertilizzando. Ogni uomo non sposato è un marito in embrione, soltanto non sa di esserlo, bisogna aprirgli gli occhi. E anche diffidare del frutto che si stacca dalla pianta spontaneamente; è quello marcio che cade da sè; mentre quello al punto giusto di maturità va colto nel giusto momento.”

Gratis,
Arturo Lanocita, 1959

Commenti?